Singing in the rais

Mentre l’uragano Irene spaventa gli Stati Uniti una pioggia di missili cade incessantemente su Tripoli, dove Gheddafi viene declassato da Rais a Moira Orfei. Diversi fulmini cadono anche su Piazza Affari, facendo perdere 4 chili a Berlusconi e l’equilibrio a Bossi, che ci lascia un gomito. Sul bagnato viene male anche la manovra e il governo finisce col tamponare il culo degli italiani, fortunatamente abituati. “È un Paese di merda”, canticchia il premier. Ma sì, cantiamoci sù, cantiamoci sù…

5 settembre 2011

Fine Danno

Tra stronzate di Ratzinger, di qualche cardinale, di Socci e di Schifani si chiude un 2010 da dimenticare. Berlusconi fa slittare il tg di Minzolini, Napolitano prepara il discorso di fine anno e Vinci vede la Luce. Nel frattempo 7 persone vengono impiccate in Iran per festeggiare il Natale e qualcuno svela la vera identità della Gioconda. Il migliore dei mondi possibili è lontano anni luce. Buon 2011.

3 gennaio 2011