Avanzi di Natale

Mi rendo conto solo adesso che l’ultima volta in cui ho aggiornato il blog c’era ancora Berlusconi al governo. In pratica dalla morte di Gheddafi a quella di Silvio non ho postato nulla. Molto probabilmente continuando a tacere riuscirei a far fuori anche Monti, ma è Natale e mi sento buono. Quindi cuccatevi il mio ultimo post dell’anno, con gli avanzi di qualche mese. E tanti auguri a tutti!

31 dicembre 2011

Singing in the rais

Mentre l’uragano Irene spaventa gli Stati Uniti una pioggia di missili cade incessantemente su Tripoli, dove Gheddafi viene declassato da Rais a Moira Orfei. Diversi fulmini cadono anche su Piazza Affari, facendo perdere 4 chili a Berlusconi e l’equilibrio a Bossi, che ci lascia un gomito. Sul bagnato viene male anche la manovra e il governo finisce col tamponare il culo degli italiani, fortunatamente abituati. “È un Paese di merda”, canticchia il premier. Ma sì, cantiamoci sù, cantiamoci sù…

5 settembre 2011

Sciliponzi ponzi po’

Finalmente si fa baldoria. In soli 20 giorni si festeggiano ben tre funerali e un matrimonio. Si beatifica Wojtyla, si butta a mare Bin Laden, si seppelliscono le convinzioni del premier e si lanciano manciate di riso su William e Kate, felicemente sposi al primo turno. Insomma, godiamoci questo bel momento felice, che poi arrivano i ballottaggi, le tasse di giugno e l’ultimo singolo di Povia.

18 maggio 2011

Umorismo in NATO

Mentre a Fukushima si fa la guerra al reattore numero 4 in Italia si festeggia il 150° dell’Unità Nazionale con una nuova guerra. Che però non è una guerra. È una missione di pace con qualche fuoco artificiale di troppo. Guerra e Pacemakers, la definirebbe Tolstoj se fosse ancora abbastanza vivo da godersi la nostra intelligence impegnata a litigare con Sarkozy. Del resto la posta in palio è enorme: c’è in gioco la spilletta del Trota.

26 marzo 2011

Radio L’onda

Ferrara torna in RAI con una striscia di 5 minuti ed ecco cosa succede dopo averla sniffata: sbarcano migliaia di libici sulle coste italiane, la Lega festeggia i suoi 25 anni (sempre che Renzo Bossi abbia contato giusto), Berlusconi si dà al bendage, un violento terremoto devasta il Giappone e l’ombra di una fuga radioattiva minaccia il nostro ascolto di RadioMaria. Preghiamo.

16 marzo 2011

Cassate

Grazie all’ultima cassata della Cassazione la separazione dei coniugi è giustificata se la suocera è invadente. Questa era la buona notizia. Per il resto, questo secondo post “libico” è dedicato alle tante sfighe degli ultimi giorni: dalle bombe su Brega alle cazzate di Frattini (passando per quelle di Ratzinger). Un post pieno di morti, insomma, allietato solo dalle dimissioni di Bondi.

5 marzo 2011

Amicilibici

Secondo la stampa a Steve Jobs restano poche settimane di vita. Purtroppo per lui coincidono con i discorsi di Frattini e con le ultime considerazioni di Gasparri. Berlusconi teme che il suo amico possa lanciargli contro i missili. Sarebbe comunque un’ipotesi auspicabile per evitare il processo del 6 aprile.

24 febbraio 2011