Magna Magna

Sai ched’è la statistica? È ‘na cosa che serve pe’ fa’ un conto in generale de la gente che nasce, che sta male, che mòre, che va in carcere e che sposa. Ma pe’ me la statistica curiosa è dove c’entra la percentuale, pe’ via che lì la media è sempre eguale, puro co’ la persona bisognosa…

9 ottobre 2012

Форель [Trota]

Lo so, sono passati più di due mesi dall’ultimo post. Me ne scuso, ma ero impegnato a calcolare l’imu. Nel frattempo il mare di Taranto è stato inquinato ed è già un bel miglioramento. Ah sì, la Lega è finita, ma forse fa più figo parlare di federalismo estremo. Le amministrative ci dicono che anche il PDL è finito e così la seconda Repubblica. Andreotti invece pare di no. È il mese delle stelle. Da Antonio Conte a Beppe Grillo, passando per Federico Moccia, è un tripudio di trombette e di bandiere. Ora però vi saluto, devo correre a comprarmi una laurea.

2 maggio 2012

Avanzi di Natale

Mi rendo conto solo adesso che l’ultima volta in cui ho aggiornato il blog c’era ancora Berlusconi al governo. In pratica dalla morte di Gheddafi a quella di Silvio non ho postato nulla. Molto probabilmente continuando a tacere riuscirei a far fuori anche Monti, ma è Natale e mi sento buono. Quindi cuccatevi il mio ultimo post dell’anno, con gli avanzi di qualche mese. E tanti auguri a tutti!

31 dicembre 2011

Singing in the rais

Mentre l’uragano Irene spaventa gli Stati Uniti una pioggia di missili cade incessantemente su Tripoli, dove Gheddafi viene declassato da Rais a Moira Orfei. Diversi fulmini cadono anche su Piazza Affari, facendo perdere 4 chili a Berlusconi e l’equilibrio a Bossi, che ci lascia un gomito. Sul bagnato viene male anche la manovra e il governo finisce col tamponare il culo degli italiani, fortunatamente abituati. “È un Paese di merda”, canticchia il premier. Ma sì, cantiamoci sù, cantiamoci sù…

5 settembre 2011

Pope Poison

Migliaia di giovani hanno invaso Madrid per incontrare Ratzinger. Ma a Barcellona dovrebbe essere ancora possibile riuscire a farsela dare senza troppe menate. In questa GMG i papa-toys hanno affrontato mille avversità, tra cui temperature di 40 gradi, bufere di vento, piogge torrenziali, carenza d’acqua e svariate cazzate di Bagnasco. Ora il papa se n’è andato. Potete togliere il vestito dell’ipocrisia e tornare ad essere i soliti coglioni di sempre.

22 agosto 2011

Ozio per ozio

Sono pigro. Lo ammetto, quando arriva il caldo non mi va più di fare un cazzo. Pigro da far schifo. Questo spiega il ritardo di questo post e qualche battuta un po’ datata. Troppa fatica aggiornare il blog, sono pigro. Così, per questa volta, accontentatevi di un sobrio collage estivo di calembour scritti oziando sotto l’ombrellone. Ve l’ho già detto che sono pigro? Buona estate a tutti!

22 luglio 2011

Calcinculo

Un calcio in culo ben assestato spazza via la Moratti da Milano, consegnando la città nelle mani di Al Qaeda. Un calcio in culo senza preavviso manda in rete Signori e la sua cricca, regalandoci indimenticabili momenti di sport. Un calcio in culo auto-inflitto ci leva dalle palle Bondi per l’ennesima volta e un calcio in culo mediatico elimina Santoro da Rai 2, obbligandoci a trovare un nuovo hobby per il giovedì sera. Non è cambiato niente, a posteriori.

8 giugno 2011

Make up, stand up.

Secondo le stime di Berlusconi l’Italia spende ben 10 miliardi in cosmetici. Speriamo che almeno le elezioni non siano truccate. Domani sapremo se nel nostro futuro c’è l’acquisto di un nuovo antifurto-auto oppure se la Moratti riuscirà a ribaltare i tormentoni su Pisapia. Nel frattempo assistiamo impotenti allo spettacolo di preti pedofili, di violenze a 5 stelle e di stupri telepatici, con la colonna sonora dell’ultimo di Masini e di una pernacchia di Bossi. Ma è solo grazie alla perfetta sincronia di tutti questi eventi, se riusciamo a farci scivolare addosso le cazzate di Borghezio…

28 maggio 2011

Sciliponzi ponzi po’

Finalmente si fa baldoria. In soli 20 giorni si festeggiano ben tre funerali e un matrimonio. Si beatifica Wojtyla, si butta a mare Bin Laden, si seppelliscono le convinzioni del premier e si lanciano manciate di riso su William e Kate, felicemente sposi al primo turno. Insomma, godiamoci questo bel momento felice, che poi arrivano i ballottaggi, le tasse di giugno e l’ultimo singolo di Povia.

18 maggio 2011

Cock Tale

Mentre in Italia continua il solito puttanaio, scoppia la rivolta egiziana anti-Mubarak. Un pizzaiolo inventa la pizza Ruby, la RAI viene oscurata in mezza Italia e la salma di Mike ne approfitta per sparire nel nulla. In compenso scopriamo che Ruby è incinta, che un reality ci fa vincere un lavoro e che la Gioconda era un camionista di Bergamo che se la faceva con Leonardo.

5 febbraio 2011